Ascolta «Grazie al Podcast»: il Podcast del NoWhereBlog!

Monday, May 29, 2006

Il giorno dei giorni !

(Guarda tutte le foto QUI)

HPIM0093.JPG&w=190&h=140Il sole che ti brasa la nuca, e una folla peggio che a Rimini, di gente a torso nudo che bivacca slargandosi a più non posso, che dici “sediamoci qua” e ti camminano addosso…
Sono là, ad aspettare il tramonto, passa il tempo, e sembra non passare mai, e finalmente, ecco, si avvicendano sul palco i rompighiaccio, e, davvero, anche col sole, CHE GELO!

Le aole sugli spalti, rattristano, settore rosso! tac! interrotte! “Ridicoli!” gridano dal prato, ma per una volta non ci sarà guerra, perché, quando si apre, e la folla ammutolisce per un attimo è ormai chiaro a tutti che è già arrivato il giorno dei giorni.
HPIM0130.JPG&w=190&h=140 Le voci dei cori sovrastano il cantante, la musica, in un boato che prorompe “oltre ogni limite” ! Inizia!

Bellissimo.

E temevamo che non avremmo cantato, che sarebbero stati solo Nomi e Cognomi… ma alla fine, l'unica cosa che avremmo dovuto temere, sarebbe stata rimanere senza voce, a cantare a squarciagola i successi vecchi e nuovi, e tutti quelli che hai nel cuore. HPIM0137.JPG&w=190&h=140

C'erano quelle del Bar Mario, che magari se trovo l'indirizzo, ci faccio un salto, e anche due ! ; c'era anche chi forse voleva rimanere a casa; e c'eravamo noi, TUTTI noi, nessuno escluso.

E ci sono anch'io.

HPIM0166.JPG&w=190&h=140

Sunday, May 28, 2006

Tra palco e realtà

LE FOTO SONO QUI !

liga06.jpg

Prossimamente le foto dell'evento, e un resoconto dettagliato :P
Stamattina sveglia alle undici, e avrei dormito ancora, :evlaugh:
Ieri sera niente voce, a cantare a squarciagola!
Seconda voce, per sfruttare ogni mia singola corda vocale!

Wednesday, May 17, 2006

Meraviglia e Stupore !

pallone.jpg
Ben Svegliati!

Più ne sento, di gente che si scandalizza, e più faccio fatica a smettere di ridere! Oh! Oh! Chi l'avrebbe mai detto!

E io che credevo che coi giocatori che si fanno di anabolizzanti per tirar quattro calci a un pallone, che vanno a pu**ane, che con tutti i miliardi che escono dai buchi del cu*o loro o dei dirigenti, il calcio fosse l'unica cosa rimasta ancora vergine nel nostro Paese, che loro potessero darlo, il buon esempio, ai bambini che guardano la televisione del sesso, della droga e il rock'n'roll!

Ma chi l'avrebbe detto!

E allora mi chiedo, dove andrà a finire il mondo? Mi chiedo, dove finiremo, se un uomo non è più nemmeno libero di cantare slogan antisemiti, di lanciare un motorino in campo, di scatenare risse quando quel co*lione di un arbitro cieco fottu*o non dà un rigore, che c'era, era fallo!

moggi.jpgMa lo sapevamo, che gli incontri erano truccati! Lo dicevamo, da sempre, che quei cornuti della Juve erano dei figli di pu**ana, che la loro squadra di ca**oni comprava gli arbitri, truccava gli incontri, spacciava droga davanti agli asili!

Juve merda.

Ecco lo slogan!

Vai, Silvio! Diglielo! Ci hanno rubato due scudetti! Vai così!

Juve merda.

Ma siamo davvero così ingenui? Ma chi ci crede?
Chi vuole crederci?

Non vi viene schifo di tutto questo? Non vi viene voglia di mandare davvero tutto a pu**ane, e il calcio andarlo a giocare con quei quattro amici, quello che è bravo e dovrebbe fare il professionista, quel coglio*e che non segna mai, quello che è un fenomeno in porta, e quello che siamo in pochi se no starebbe in panchina ?
E tifare solo per voi?

Siete così ingenui?

Ma date tempo al tempo, e in breve anche questo gigantesco scandalo avrà la sua silenziosa fine, quando subentrerà la febbre dei pesci spada, o la pleurite delle cotolette alla milanese.

E, infine, tutti torneranno negli stadi a vedere i loro strapagati beniamini (che non sempre amano la vita che tutti gli invidiano).
Molti non se ne erano mai andati, perché erano solo voci delle malelingue.

Meno soldi, e meno agonismo ? Competizione sì, ma fair play ?

Taci, stolto ! Germania 2006 !

Palla al centro.

Juve, merda.

Monday, May 15, 2006

Pipeline e bucato

(cliccare sulle immagini per ingrandire)
La Pipeline

Il lavaggio “Sequenziale”
Supponiamo che Anna, Bruno, Carla e Dario condividano un appartamento, e che debbano fare il bucato. Fare il bucato comporta quattro sotto-fasi:
- Lavaggio
- Asciugatura
- Stiratura
- Riordino dei capi
Se queste fasi venissero eseguite in maniera sequenziale si avrebbe la situazione seguente

pipe1.gif

Per cui per un ciclo completo di lavaggio/asciugatura/stiratura/riordino si impiegherebbero 8 ore.
E’ evidente lo spreco di risorse: quando gli elettrodomestici non vengono utilizzati da uno dei ragazzi, potrebbero benissimo essere sfruttati dagli altri.

Il lavaggio “Pipeline”

pipe2.gif

Come si può notare il tempo in questo modo è stato più che dimezzato (3 ore e mezza).
In un mondo perfetto il principio delle pipeline potrebbe funzionare.

Ma si noti intanto che:

pipe3.gif

Nelle celle evidenziate l’utilizzo contemporaneo di tre elettrodomestici renderebbe instabile l’equilibrio sociale dell’appartamento (leggasi: crisi isteriche), date
a) dalle continue interruzioni di corrente nell’immediato,
b) dalla bolletta alla fine del mese.

Fortunatamente ciò non avverrà mai. Nella realtà il principio teorico della pipeline si scontra con le personalità dei cari Anna, Bruno, Carla, Dario, più forti di qualsiasi tabella, infatti:

pipe4.gif

Sunday, May 14, 2006

Aaaazzurrooooooo!

Grazie per la bella giornata, ragazzi.

cinematurin.jpg

:qt:

Friday, May 12, 2006

Cinico

anger.pngFrequenti e quasi sistematiche delusioni (dipendenti da me, probabilmente, ma non è questo il punto) stanno lentamente rendendo il mio umorismo sempre più greve.

Disincanto?

Tuesday, May 9, 2006

Non respiro

E ho un nodo qua,
che sto ansando.

E' fuori tempo, è irregolare, batte.

Singhiozzo.

Un sollievo.

:good:

Monday, May 8, 2006

L'autoradio intanto va…

SW_Pictureguy_banging_head_on_wall.jpg

Ma esattamente, cosa, cosa, COSA ho fatto di male?? :ann:

E' il momento del periodico “piangiamoci addosso” a cui tanto siamo affezionati, e dei già reiterati autospronamenti a fare meglio; del domandarsi “meglio di che?”, e pur di ricordarsi ancora che “lascia che sia”, lascia che sia, lascia che sia…

E dunque, così sia, se è così che dev'essere?
E che ne è del Destino, che non c'è?

Amore ed odio, pace e bene, amen.

Chi arriva primo resta, chi arriva ultimo… GUARDA?
Non c'è posto? Sembrava…

Sotto, a chi tocca…

Arriverà, la non risposta, ma non sia mai il silenzio!
E chi urlerebbe? Tace.

Parliamoci addosso, ma - vi prego! - non diciamo nulla!
Piacere mio, davvero! Sorriso, sorriso…

A presto.
O mai.

Categories

Archives

Blogroll

Last 10 entries

Admin area