Ascolta «Grazie al Podcast»: il Podcast del NoWhereBlog!

Wednesday, August 8, 2007

La vena del comico mancato

Quadro: gruppo di amici riunito al bar, in spiaggia o qualunque altro luogo in un momento di svago; si parla del più e del meno.

444006239_727c7e6779_m.jpg

Per qualche motivo, se la discussione si protrae abbastanza, qualcuno (quello simpatico) si sentirà in dovere di iniziare un qualche genere di discorso semiserio autocompiaciuto intorno ai massimi sistemi; dove per “massimi sistemi” si intende qua un qualche argomento che ci piace a noi giovani.

Il pezzo comico si distingue dal normale cazzeggio; come quest’ultimo prende le mosse da uno spunto qualsiasi, ma prosegue poi ad oltranza, condotto dallo stesso che lo ha cominciato, che lo arricchisce di nuovi inutili particolari non richiesti e di tipiche espressioni fintamente critiche come ad esempio “(ostentando una risata) ma come cazzo stiamo?”.

Un tipico esempio si può trovare in quei generi di argomenti che offrono nella discussione la possibilità di elencare numerosi elementi; e soprattutto quando molti degli elementi elencati sono chiaramente inventati o sentiti dire altrove con dichiarati intenti umoristici.

Ad esempio:

  • Il linguaggio di noi giovani:
    « “oh, ti entro una capata che ti esco in coma”, “oh, ti alzo le mani”… minchia, ma come cazzo parliamo? :D »
  • La musica di oggi:
    « “ho perso le parole…” e allora stai zitto! AHAHAH! “non è tempo per noi, che non ci svegliamo mai” ecco vai a dormire! AHAHAHAH! »
  • I cartoni animati e le serie tv di quando eravamo piccoli
    « Oh, ma quanto era lungo il campo di Holy e Benji? Oh, ma quanto stavano fermi quelli di Dragon Ball? Oh, ma perché Uforobot doveva dire il nome delle armi prima di usarle? »

Esistono comici mancati saltuari e abituali.

I comici mancati abituali sono di solito uomini o donne di mondo (o presunti tali), che vorresti mettere sotto con la macchina comunque, quindi niente di nuovo sotto il sole. O il paraurti.

Il comico mancato saltuario entra a volte in modalità-comico-mancato perché vede che quelli che fanno il cabaret fanno ridere, e allora il suo bisogno inconscio di essere al centro dell’attenzione emerge sotto forma di un pezzo che magari fa anche ridere chi non sa ancora che è un pezzo da comico mancato, e che il tipo spara freestyle con gli amici oppure lo pubblica sul suo blog. Cough.

Entrambi non sanno né di essere comici mancati, né che stanno recitando un tipico pezzo di quelli che al cabaret ne senti uno, ne senti due, poi sollevi la sedia e cerchi di centrare il prossimo pirla che parla di sua suocera, della moglie, delle canzoni di oggi, del linguaggio di noi giovani.

La differenza sta nel fatto che il comico saltuario, lo puoi fermare e con un urlo di disperazione del tipo «NO! ti prego, no, FERMATI1» (come l’altra sera al pub. Per questa volta sono stato io a urlare, ma solo perché i miei amici ancora non sapevano cos’è un comico mancato).

Il comico abituale, no. Mai. Non ti ascolterebbe.

C’è solo una cosa peggiore di un comico mancato abituale.

Una cessa che ti parla di come fa sesso. Senza risparmiarsi in dettagli.

E vi auguro di non incontrare mai la cessa comica abituale.

Sbam.

Oh, ma questo allora ci racconti delle tue vacanze? Sì, e delle due donne che mi facevano fare le tre. E giocavamo con le palle.

Biliardo.

Best jokes:

  • «Se va avanti così, questo mese mi ingravida solo lo spirito santo»«Dovresti essere vergine…»
  • «Questa è la mia macedonia»«Ma cosa cambia?»«Non mi piace la banana. Non mi piace nemmeno che tocchi il resto della frutta, mi fa schifo. Anche da piccola mi dicevano “assaggia questa che è dura”, ma a me la banana fa schifo»«Non ti piace la banana, eh? Ma chi cazzo ci crede? :D»
  • «Non esiste una polverina che fa diventare un diciottenne un ventitreenne?»«Se cerchi qualcosa per far diventare i ragazzi grandi, i Plasmon li vendono in farmacia»

Ma, mi spiace, non sono ancora a Milano. Al momento sono in Valdisusa, piove, fa freddo, ieri ho mangiato pasta e fagioli.

Che mese è? Ah già, agosto. :D

Buon proseguimento.

Footnotes

  1. Avanti, su, chi è il simpaticone che commenterà «NO! ti prego, no, FERMATI» ? ^top

Categories

Archives

Blogroll

Last 10 entries

Admin area